Consigli e supporto sui temi della salute
 

(CIARLATANI E ASSASSINI) Belle Gibson si era inventata una dieta contro il cancro. Condannata a pagare 400 mila dollari

=Catrame= 28 Set 2017 18:19
La storia, chi è del settore, la conosce da tempo. Belle Gibson,
modella australiana di 25 anni, ha lucrato vendendo il suo libro «The
Whole Pantry» e una app creata ad hoc con la sua speciale e “*****ara”
teoria. Ha spiegato per anni come guarire dal cancro grazie alla dieta
vegetariana. Non però con un regime alimentare qualunque attenzione, ma
con il suo. Peccato però che non era vero nulla. Belle mentiva. Non ha
mai avuto un tumore al cervello. E la sua dieta serviva solo a lucrare
sulla disperazione di persone che non avevano in quel momento nulla da
perdere.

IL CASO DI BELLE GIBSON

Non solo. L’australiana è stata condannata e dovrà pagare una multa di
410 mila dollari allo stato di Victoria (Australia) per aver mentito
sulla beneficenza che avrebbe fatto con gli introiti del suo libro. Per
raccontare questa assurda vicenda però occorre fare un passo indietro.
Era il 2013 quando Belle, molto seguita sui social (l’account
@healing_belle ora è disattivato ndr), dichiarò di aver curato un
cancro al cervello solo con terapie alternative, un sano stile di vita
e un regime alimentare a base di cereali e verdure. Zero caffè, glutine
e latticini.

«The Whole Pantry» il suo libro e la app dedicata alla sua vicenda
diventarono subito popolari. La modella aveva dichiarato che avrebbe
donato parte degli introiti in beneficenza. Ma da un lavoro di
inchiesta di diversi giornalisti emerse che la Gibson aveva mentito su
tutto. Così la modella rilasciò una intervista esclusiva al magazine
«Australian Women Weekly» confessando: «Non voglio il perdono. Penso
solo che parlarne fosse la cosa più responsabile da fare. Soprattutto
mi piacerebbe che la gente dicesse, “Okay , lei è umana”».
BELLE GIBSON E LE CINQUE VIOLAZIONI PER NON AVER FATTO DONAZIONI COME
PROMESSO

Ora emerge che non solo Gibson aveva inventato tutto ma inoltre non
aveva donato ciò che aveva promesso. Giovedì mattina la Corte federale
di Melbourne ha condannato Gibson per cinque diverse violazioni della
legge australiana sui diritti dei consumatori. Non aveva donato i
proventi della vendita di The Whole Pantry App pubblicamente
pubblicizzati, non aveva donato i proventi dal suo lancio d’impresa,
quelli su altri profitti aziendali, su un evento di Mothers Day nel
2014 e non aveva donato le vendite di una settimana alla famiglia di
Joshua Schwarz, un ragazzo con un tumore cerebrale inoperabile che
secondo Gibson soffriva del suo stesso male. La modella non era
presente al momento della lettura della sentenza.

--
Tra il rosso ed il nero,
vince sempre lo zero.
LoStaff. 28 Set 2017 18:42
On Thu, 28 Sep 2017 18:19:45 +0200, =Catrame= <catrame@gmail.com> wrote:

>La storia, chi è del settore, la conosce da tempo. Belle Gibson,
>modella australiana di 25 anni

E chi ******* e'? una imbecille tuo pari.







--
LO Staff - www.curenaturalicancro.com
lostaff-info@doctor.com
Yersinia 29 Set 2017 06:30
LoStaff. wrote on 28/09/2017 18:42:
> On Thu, 28 Sep 2017 18:19:45 +0200, =Catrame= <catrame@gmail.com>
> wrote:
>
>> La storia, chi è del settore, la conosce da tempo. Belle
>> Gibson, modella australiana di 25 anni
>
> E chi ******* e'? una imbecille tuo pari.

Più che altro una tua diretta concorrente, buffone.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Consigli e supporto sui temi della salute | Tutti i gruppi | it.salute | Notizie e discussioni salute | Salute Mobile | Servizio di consultazione news.