Consigli e supporto sui temi della salute
 

Vaccini, i fatti e la propaganda sul decreto dell’obbligo.

LoStaff. 20 Set 2017 21:07
Su 31 Paesi europei, solo 11 hanno scelto la via italiana dell'imposizione. E
sono soprattutto quelli del blocco ex sovietico. Gli altri 20, compresi Germania
e Regno Unito, ottengono alte coperture con le campagne d'informazione e i
colloqui con i genitori. Con inchieste e approfondimenti, il mensile diretto da
Peter Gomez, in uscita sabato 16 settembre, va al di là del muro contro muro
delle propagande pro vax e free vax. Dando la parola alle autorità sanitarie di
diversi Paesi, a scienziati ed esperti di diverso orientamento, alle persone
riconosciute dal ministero danneggiate.

Su 31 Paesi europei, solo 11 impongono vaccinazioni obbligatorie, mentre gli
altri 20 puntano esclusivamente su campagne informative e colloqui faccia a
faccia con le famiglie. Tra questi ultimi figurano Regno Unito, Germania e
Austria, che pure vantano elevati tassi di copertura. La strada italiana
dell’obbligo, previsto dal decreto Lorenzin che in questi giorni dispiega i
suoi
effetti nelle scuole per l’infanzia, è invece tipica dei Paesi dell’ex blocco
sovietico, dalla Bulgaria alla Polonia, dalla Repubblica Ceca all’Ungheria. Al
momento, fra i Paesi dell’Europa centro-occidentale, solo la Francia ha deciso
di seguire l’Italia. I dati sono dell’European Centre for Disease Prevention
and
Control, l’agenzia che monitora le malattie infettive per conto dell’Unione
europea (nei 28 Paesi Ue più Liechtenstein, Norvegia e Islanda). Solo tre di
questi impongono un numero di vaccini maggiore rispetto ai dieci inseriti nel
decreto: Lettonia (14), Bulgaria e Polonia (entrambi a 11).

http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/09/15/vaccini-i-fatti-e-la-propaganda-sul-decreto-dellobbligo-su-fq-millennium-in-edicola/3858444/
--
LO Staff - www.curenaturalicancro.com
lostaff-info@doctor.com
Yersinia 20 Set 2017 22:02
LoStaff. wrote on 20/09/2017 21:07:
>
> Gli altri 20, compresi Germania e Regno Unito, ottengono alte
> coperture con le campagne d'informazione e i colloqui con i
> genitori.

Non sai più che pesci pigliare?
Continui a menarla che le alte coperture siano mortifere, e le
campagne d'informazione truffe orchestrate da BigPharma.

Vedila così: tedeschi e britannici sono una massa di ******* che si
beve tutte le *****ate di BigPharma senza nemmeno l'obbligo di legge.
C'è un enorme mercato che ti aspetta!
Leonardo Serni 20 Set 2017 22:19
On Wed, 20 Sep 2017 22:02:41 +0200, Yersinia <yersinia@nothanks.org> wrote:

>Vedila così: tedeschi e britannici sono una massa di ******* che si
>beve tutte le *****ate di BigPharma senza nemmeno l'obbligo di legge.

Entro certi limiti.

In Germania e Austria magari puoi non vaccinarti, ma... "if push comes to
shove"...

http://diepresse.com *******
panorama/oesterreich/3820887/Masern_Kinder-ohne-Impfung-duerfen-nicht-in-Schule

https://www.kinderaerzte-im-netz.de/news-archiv/meldung/article/kinder-und-jugendaerzte-ohne-impfung-keine-kita/

Leonardo

--

Ya se escucha sonar la metralla, ya el clarín toca fuego graneado:
ahora o nunca, muchachos arriba a acabar a estos hijos del diablo.
Yersinia 21 Set 2017 06:37
Leonardo Serni wrote on 20/09/2017 22:19:

> In Germania e Austria magari puoi non vaccinarti, ma... "if push comes to
> shove"...
>
> http://diepresse.com *******
panorama/oesterreich/3820887/Masern_Kinder-ohne-Impfung-duerfen-nicht-in-Schule
>
>
https://www.kinderaerzte-im-netz.de/news-archiv/meldung/article/kinder-und-jugendaerzte-ohne-impfung-keine-kita/
>
> Leonardo
>
******* miseria, non mi dirai mica che quei quattro ******* altoatesini che
volevano andarsene in Austria per non vaccinare i
figli, quando l'hanno scoperto hanno cambiato idea?
Ma dai, andate tranquilli, anche lì si risolve tutto con la falsa
dichiarazione del piscivendolo dello Staff! :-)))

A proposito, non mi è chiara una cosa. Qua da noi la nuova norma
impone i vaccini solo per l'accesso alla scuola o è un obbligo
generale? In altre parole, se si tenesse un bimbo a casa con
insegnanti privati, la asl avrebbe ancora qualcosa da ridire?
Leonardo Serni 21 Set 2017 07:50
On Thu, 21 Sep 2017 06:37:09 +0200, Yersinia <yersinia@nothanks.org> wrote:

>A proposito, non mi è chiara una cosa. Qua da noi la nuova norma
>impone i vaccini solo per l'accesso alla scuola o è un obbligo
>generale? In altre parole, se si tenesse un bimbo a casa con
>insegnanti privati, la asl avrebbe ancora qualcosa da ridire?

Um. Non lo so. Leggendo la norma mi viene da dire di no; si parla dell'accesso
a scuola, ma se il bimbo sta a casa... l'accesso a scuola non c'è.

Leonardo

--

Ya se escucha sonar la metralla, ya el clarín toca fuego graneado:
ahora o nunca, muchachos arriba a acabar a estos hijos del diablo.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Consigli e supporto sui temi della salute | Tutti i gruppi | it.salute | Notizie e discussioni salute | Salute Mobile | Servizio di consultazione news.